Assemblea degli Azionisti

L'Assemblea degli Azionisti è competente a deliberare, con le modalità e sugli argomenti previsti dalla legge e dallo statuto, in forma ordinaria e straordinaria.

In particolare, l'Assemblea Ordinaria nomina e revoca gli amministratori, sindaci, società di revisione, prevedendone i compensi, e approva il bilancio, mentre l'Assemblea Straordinaria delibera sulle modifiche statutarie e sulle operazioni di carattere straordinario, quali aumenti di capitale, fusioni e scissioni.

Ai sensi dell’art. 12 dello Statuto, ferma restando l’applicabilità di eventuali leggi speciali riguardanti società con azioni quotate in mercati regolamentati, l’assemblea deve essere convocata dal consiglio di amministrazione almeno una volta all’anno, entro 120 (centoventi) giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale oppure entro 180 (centottanta) giorni qualora la Società sia tenuta alla redazione del bilancio consolidato o qualora lo richiedano particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della Società. In tale ipotesi l’organo amministrativo è tenuto a segnalare le ragioni della dilazione nella propria relazione predisposta ai sensi dell’art. 2428 c.c..

L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione, il quale è assistito da un Segretario.

Al fine di consentire l'ordinato e funzionale svolgimento delle riunioni assembleari e di garantire il diritto di ciascun socio di prendere la parola sugli argomenti posti in discussione, il 30 marzo 2011, l'Assemblea ha approvato il proprio Regolamento Assembleare.

Regolamento Assembleare.pdf (299 KB)