Back
24 aprile 2014

CAPSULE COLLECTION DEDICATA A ISETAN

Tokyo, 24 Aprile 2014 - Salvatore Ferragamo rende omaggio alla sua lunga collaborazione commerciale con Isetan, il gigante giapponese della distribuzione, con un ironica, delicata collezione che trae il nome e l'ispirazione da Savannah, uno dei suoi foulard più famosi. Appassionata amante della natura e affascinata da animali esotici e vegetazione lussureggiante, Fulvia Visconti Ferragamo scelse come protagonista del foulard Savannah la zebra, circondata da una gioiosa moltitudine di fiori, farfalle, libellule e piccoli pappagalli. L'animale, com è caratteristico dei foulard Ferragamo, prende forma in un elaborata composizione di foglie e fiori esotici bianchi e neri - un tromp l'œil liberamente ispirato all'opera del pittore italiano del 500 Giuseppe Arcimboldo, ma soprattutto un omaggio esplicito all estetica del padre, nelle cui creazioni originali i patchwork erano un tema ricorrente.
Fin dal suo debutto, nella collezione Primavera Estate del 72, il foulard di seta divenne un oggetto simbolo del marchio, rappresentativo dello stile Ferragamo almeno quanto le già leggendarie calzature, e da subito ricercatissimo fra le icone di stile dell epoca. L'accessorio divenne presto a sua volta fonte d'ispirazione per nuove creazioni Salvatore Ferragamo - le stampe vivaci e sofisticate a impreziosire le fodere di seta dei cappotti e degli impermeabili più eleganti, delle scarpe e delle borse più lussuose, e perfino a diventare veri e propri abiti e c amicie, oggi un must have per celebrità di calibro internazionale come Catherine Zeta-Jones, Drew Barrymore, Karolina Kurkova o Bianca Balti, per nominarne alcune.

Savannah, una fresca, gioiosa reinterpretazione del motivo della zebra, è una capsule collection che affonda dunque saldamente le sue radici nella tradizione creativa della maison Ferragamo. Essa presenta una selezione di accessori declinati nelle tonalità del vinaccia, del rosso e del blush, il nuovo colore della stagione, fra i quali spiccano i mocassini in cavallino Scotty e la famosa Varina, foderati entrambi di seta zebrata. La stessa fodera riveste l'interno di due eleganti borse da giorno in tessuto tecnico e morbida nappa a stampa floreale, decorate da delicate applicazioni anch'esse a tema floreale testimonianza dell'altissima qualità di lavorazione dei materiali che è da sempre uno dei tratti distintivi dello stile di Salvatore Ferragamo. Completano Savannah gli accessori di pelletteria e in seta, oltre a una piccola selezione di abbigliamento, in particolare un twin-set sofisticato e femminile, elemento ricorrente fra le creazioni della casa fiorentina.

La collezione è stata presentata a Tokyo alle 10 di ieri mattina da ISETAN, dove è disponibile in esclusiva mondiale, ospitata in uno splendido allestimento vegetale creato per esaltarne la freschezza e la leggerezza, opera dell'artista botanico giapponese Makoto Azuma. Ispirato dal verde intenso della flora della savana, dalla corsa degli animali, dal vento che soffia nella vegetazione, dalla luce del sole sulla cima degli alberi, l'autore ha spiegato che il display è composto da migliaia di foglie di specie differenti, piegate e impilate a formare le pareti, mentre l'interno è illuminato da grandi, suggestivi lampadari vegetali. Per l'occasione è stata annunciata anche l'introduzione del servizio di e-commerce di Salvatore Ferragamo in Giappone, accessibile attraverso ferragamo.com anche da tablet e smartphone a partire dalla fine di Aprile.

Dopo il lancio ufficiale, i festeggiamenti sono proseguiti ieri sera con un elegante cena placée offerta dall'ambasciatore italiano Domenico Giorgi e dalla moglie nella loro residenza ufficiale a Tokyo, in onore di Ferruccio Ferragamo, presidente della Salvatore Ferragamo. Arrivato per l'occasione, Danilo Rea, pianista jazz italiano di fama mondiale, ha suonato per i cento invitati alla cena un concerto esclusivo che una volta di più ha legato il nome di Salvatore Ferragamo alla più alta espressione dell'arte italiana. Nel pubblico entusiasta, un misto dei nomi più importanti dell'arte, della cultura e dell'economia giapponesi: la principessa Tamakado, attenta conoscitrice della cultura italiana e sua fervente ammiratrice, le modelle Emiri e Mayuko Kawakita, l'attrice Rei Kikukawa e l'artista Hanayo, arrivata da Berlino con la figlia Tenko.

Visualizza PDF (288 KB)