Back
18 giugno 2014

EQUILIBRIUM

Firenze, 18 giugno – EQUILIBRIUM, la nuova mostra allestita nel Museo Salvatore Ferragamo, curata da Stefania Ricci e Sergio Risaliti e dedicata ai rivoluzionari studi condotti dal Maestro sull’anatomia del piede, è stata inaugurata ieri sera a Firenze con un party inserito nel calendario di Firenze Hometown of Fashion, il programma di eventi speciali organizzati in occasione di Pitti Immagine Uomo per festeggiare i 60 anni dalla nascita del Centro della Moda Italiana.
L’ampio catalogo della mostra (che resterà aperta per quasi un anno, fino ad aprile 2015) include opere di grande valore storico e artistico appartenenti alle discipline più disparate – fra le altre, pittura, scultura, fotografia, riprese video e cinematografiche, letteratura – in prestito da musei e gallerie d’arte fra i più importanti nel mondo. Capolavori di Canova, Degas, Rodin e Bourdelle, Matisse e Picasso, Lipchitz e Severini, Klee e Calder, Bill Viola e Marina Abramovic, Wassily Kandinsky, Fausto Melotti, Albrecht Dürer e Giulio Paolini si susseguono nelle sale del museo accanto a documentari, testimonianze storiche e immagini d’archivio di personaggi come Nijinsky,Isadora Duncan, Martha Graham e Trisha Brown.

Al cocktail d’inaugurazione, membri della famiglia Ferragamo hanno dato il benvenuto agli artisti Will Self, Cecil Balmond, Bill Viola e Philippe Petit, ai quali si sono uniti per l’occasione molti dei più bei nomi del mondo internazionale dell’arte, della cultura e della moda. I vini delle tenute di famiglia, Il Borro e Castiglion del Bosco, hanno accompagnato il sofisticato finger food del rinfresco, che sfoggiava ardite forme ispirate al tema della mostra, mentre delicate composizioni floreali d’aspetto grafico e moderno, composte da rose e statice nei toni del rosa antico e dell’albicocca, decoravano l’ampia hall d’ingresso del museo, che ha accolto gli ospiti del party.

Fuori, nella storica Piazza di Santa Trinita davanti a Palazzo Spini Feroni, ospiti e pubblico hanno potuto ammirare H_edge, la straordinaria installazione di Cecil Balmond composta da una struttura metallica in equilibrio. In questa cornice mozzafiato, il momento clou della serata è arrivato poco dopo le 19, quando Firenze Danza (la prestigiosa compagnia di balletto erede di Maggio Danza, compagnia del Maggio Musicale Fiorentino), guidata dal regista e coreografo Davide Bombana, ha presentato Suite dal balletto Carmen su musiche di George Bizet e Rodion Shchedrin – un’anteprima estratta dallo spettacolo in programma al Teatro della Pergola di Firenze dal prossimo 20 giugno. Il balletto, replicato alle 21,30, ha riscosso un entusiastico successo presso il pubblico, che ha applaudito calorosamente la compagnia e le due prime ballerine, Letizia Giuliani e Gisella Carmona Gálvez. Per la famiglia Ferragamo, l’occasione di rivolgere un omaggio sincero alla città di Firenze, a cui è legata da profonda gratitudine, e di sottolineare i legami dell’azienda di famiglia con le più alte espressioni dell’arte italiana.

Visualizza PDF (161 KB)